Vittoria Ballerini – Vodafone

HomePodcastSmall Talks withVittoria Ballerini – Vodafone
Vittoria Ballerini – Vodafone
Visualizza il transcript

Vittoria si presenta nel suo ruolo, spiegando in cosa consiste la figura dell’Innovation Marketing Manager.

Rivolta alla parte Consumer di Vodafone, incentrata quindi verso il cliente finale, essa esula tuttavia dalla sfera della mera telefonia tradizionalmente intesa.

Tale figura si pone come obiettivo quello di ampliare i servizi offerti al cliente Vodafone, rimodernando il mondo voce e dati che normalmente ci si immagina.

Il futuro, secondo Vittoria, dipende da come le aziende reagiranno ai cambiamenti. 

Un esempio? A partire dall’entrata di Iliad nel settore, si è assistito ad un forte ampliamento dell’offerta ma una conseguenze riduzione tariffe, innescando una disruption importante.

Come si reagisce, quindi, al cambiamento? 

Passando dalla telefonia tradizionale ad un’impronta di tech-digital company, ci spiega Vittoria, abbracciando servizi digitali puri. 

Non si tratta di un processo semplice, in quanto l’obiettivo finale rimane invariato, vale a dire quello di creare valore per i clienti.

Il settore evolve se nello stesso mercato si crea la rincorsa al prezzo sul servizio: Vittoria ci spiega che non si tratta di una questione di settore, bensì di brand. 

L’obiettivo finale è il tempo del cliente, e di fare in modo che quest’ultimo trascorra il maggior tempo possibile con il brand di riferimento.

Vittoria sottolinea inoltra la fortissima contaminazione di cui il mondo delle telecomunicazioni sta facendo esperienza, basti pensare alle infrastrutture legate a Sky, alle offerte assicurative proposte dalla stessa Vodafone, dei modelli IOT e Device Manufactoring che le assicurazioni a loro volta erogano.

In quest’ottica, i competitor non si identificano più in quelli tradizionalmente intesi come Tim e Wind ma convogliano anche gli stessi partner.

Un esempio è quello di Google, che ha lanciato l’I-SIM come Chip Device. 

Questo accade, ci spiega Vittoria, poiché sono aumentati i fattori competitivi e cambiati gli scenari. 

Rispetto al tema del mondo Agile, Vittoria ci chiarisce la sua posizione in merito, spiegandoci come, benché esistano processi che necessitano esclusivamente dell’Agile dall’inizio alla fine, una situazione ibrida fra Agile e multifunzionale possa aiutare notevolmente il processo aziendale.

Allontanarsi dal mero Agile comporta l’onere e l’onore di porsi come precursori in un percorso dove i dati non ti dicono di andare. 

Abbiamo chiesto inoltre a Vittoria di illustrarci la sua idea riguardo al tema del 5G. Si tratta di una tecnologia disruptive che declina le due anime, Consumer e Business, in maniera diversa, a seconda delle esigenze di connettività e velocità.

Abbiamo voluto infine farci illustrare il processo tramite il quale viene lanciato un servizio, e, soprattutto, in che modo un’azienda come Vodafone capisce se esso effettivamente funziona.

Dipende molto dal prodotto e dal servizio, ci ha spiegato l’Innovation Manager, soprattutto se esso possiede delle componenti fisiche.

Il processo inziale non è più top-down ma necessita di una minuziosa raccolta informativa da parte dei clienti. Ciò avviene tramite focus-group e analisi di mercato.

Oltre alla classiche 4P del Marketing Mix tradizionale (Product, Price, Place, Promotion) vanno aggiunti i revenues ed i costi sottostanti volti ad abilitare il servizio.

Tale proposta inziale viene in seguito sottoposto al management, che valuta se essa risulta effettivamente in linea con l’obiettivo.

In quel momento si assiste al coinvolgimento di tutti i differenti team che devono collaborare fra loro in maniera sinergica.

Infine, tale workflow si conclude con la parte di realizzazione effettiva spinta da una forte componente multifunzionale, che implica inoltre figure legali, regolamentari, fiscali, comunicative, ecc.

Si tratta della logica dell”impresa dentro all’impresa.”

La best practise per eccellenza, conclude Vittoria, è quella di riuscire a comunicare con un cliente che si fida del brand, grazie ai maggiori touchpoint nonché i costi minori che il sentimento di fiducia comporta.

Quale futuro per il mondo della telefonia? Come sta cambiando il settore? In questa puntata abbiamo avuto il piacere di parlarne con Vittoria Ballerini, Innovation&Marketing manager di Vodafone.

// PARTECIPA

Vittoria Ballerini

Innovation Manager – Vodafone

Vittoria Ballerini
Innovation Manager – Vodafone

// CONDUCE

Andrea Virgilio

CEO & CHO – Heply

Ascolta altri podcasts

.company {(

name: 

Heply S.r.l.

vat: 

IT02950460309

share_capital: 

55.555,00 €

rea: 

UD – 351048

}}

.headquarter_Udine {(

address: 

Viale del Ledra, 56

city: 

Udine (UD)

phone: 

+39.0432.1698253

}}

.legal {(

personal: 

privacy

navigation: 

cookie

invoice: 

[email protected]

}}